Dal paradiso all’inferno

Dove sino a mercoledì scorso sorgeva l’hotel Rigopiano, dopo cinque giorni dalla valanga il bilancio è fermo a quello che già conosciamo: 11 sopravvissuti, di cui 5 ragazzi, 6 morti, l’ultimo individuato ieri ma non ancora estratto a causa delle difficoltà, e ancora 23 dispersi. Ciononostante, i soccorritori hanno lavorato per […]

via HOTEL RIGOPIANO: I SOCCORRITORI HANNO CONTINUATO A SCAVARE ANCHE CON LE MANI PER TUTTA LA NOTTE SENZA RISULTATI ULTERIORI. — profumo di donna

Comunicato Rigopiano.jpg

Si continua a sperare e a sperare per tutti i dispersi e per le loro famiglie.
Ma anche questa volta, come nei terremoti recenti,
i morti sono stati causati dalle opere dell’uomo.
Chissà se impareremo mai
a rispettare il nostro territorio.

 

2 giugno 1946

L’unico sbaglio sta nel sentirci Italiani (e nemmeno tanto fieri)
soltanto quando gioca la nazionale di calcio.

La testimonianza di chi c’era quel 2 Giugno. Grazie.

LA PAGINA DI NONNATUTTUA

Una giornata che ricordo bene…. l’orgoglio e la determinazione nello sguardo di mia madre mentre si preparava ad andare a votare!
Per me, piccina, è stata una grande lezione di vita e di storia!

E poi le innumerevoli mattinate ai Fori Imperiali alla sfilata …. la lunga camminata con le mie sorelle  (poveri piedini miei!) per arrivare – niente mezzi di trasporto, in festa anche loro….

Abbiamo avuto sempre il privilegio di assistere dalla tribuna di fronte a quella del Presidente: Allora c’erano i familiari delle Medaglie d’oro (quest’anno c’erano i sindaci) ma comunque era lunga e abbastanza noiosa, almeno per me.

Riprendevo il vivo solo quando vedevo farsi il vuoto sulla via: quel momento era sempre un’emozione! L’arrivo dei Bersaglieri, di corsa, con la loro fanfara… e questo effetto me lo fanno ancora!!!

Ho acceso un attimo la TV proprio nel momento in cui arrivava la fanfara sorvolata in cielo…

View original post 24 altre parole

Stare bene con il proprio corpo

Quante cose dovremmo imparare dai bambini… Video bellissimo!

Questa sera condivido con voi questo video che mi ha fatto molto riflettere. Per forza di causa maggiore in questi ultimi mesi ho avuto modo di osservare quante illusioni ci sono dietro tante pubblicità che trasmettono in TV: creme per le rughe, smagliature, cibi per combattere il colesterolo, per essere più resistenti ai ritmi frenetici. […]

via Stare bene con il proprio corpo — DADAWORD

 

Acrobati

Se continui ad aggrapparti rischiamo di cadere,
di cadere oppure fingere un’altra acrobazia.

E’ una questione di equilibrio,
l’equilibrio è una filosofia.
Dovremmo resistere, dovremmo insistere
e starcene ancora sù se fosse possibile
toccando le nuvole, vivere altissimi
come due acrobati sospesi…

Disobbedire alla gravità non credo che sia grave.
Non puoi chiamarla libertà finchè non rischi di cadere.

-Daniele Silvestri-

equilibrio

Sicilia Bedda!

L’Italia senza la Sicilia, non lascia nello spirito immagine alcuna.
È in Sicilia che si trova la chiave di tutto […]
La purezza dei contorni, la morbidezza di ogni cosa,
la cedevole scambievolezza delle tinte,
l’unità armonica del cielo col mare e del mare con la terra…
Chi li ha visti una sola volta, li possederà per tutta la vita.

Johann Wolfgang von Goethe

Un fine settimana di fine Febbraio… tra Trapani e Palermo.

2016-02-27 14.43.31.jpg

La riserva dello Zingaro (San Vito Lo Capo)

2016-02-27 15.30.01

Mondello (Palermo)

2016-02-28 14.16.52

Da non perdere: Pane câ meusa, Pane câ Panelle.

2016-02-26 14.38.29

Farfalla

La farfalla non vive per cibarsi e invecchiare,
vive solamente per amare e concepire,
e per questo è avvolta in un abito mirabile,
con ali che sono molte volte piú grandi del suo corpo ed esprimono,
nel taglio come nei colori,
nelle scaglie e nella peluria,
in un linguaggio estremamente vario e raffinato,
il mistero del suo esistere,
solo per vivere piú intensamente,
per attirare con piú magia e seduzione l’altro sesso,
per incamminarsi piú splendente verso la festa della procreazione.

Hermann Hesse, Farfalle.

 

Lettera alla Terra

…da Emilia Live, 25/06.

Cara Terra,
sembri all’ultimo stadio ma non è l’ultimo stadio, ne avremo altri pieni così.

Terra ti abbiam fatto paura per questo tremi ma cambieremo. Stasera ti facciamo ballare.
Cambieremo. Dobbiamo cambiare.
Non facciamo più il possibile dobbiamo fare l’impossibile, te lo promettiamo. […]

Fonderemo la Banca dei Peli.
Si dice sempre: per un pelo non mi hanno dato il mutuo, per un pelo non ho avuto la pensione, per un pelo non ho vinto un concorso…
Bè la banca dei peli ti darà quel pelo per andare avanti. […]

Chi costruisce ovunque, chi risparmia sul lavoro… Grandi illusi! Capiranno questa volta!? Sì, capiranno!

Osserveremo le regole, le norme come fossero comandamenti ma ci metteremo un punto interrogativo e diventeranno i Domandamenti.
Cioè non rubare? E’ confermato?! Siamo sicuri?!
Non desiderare la donna d’altri c’è ancora o è stato sostituito da vietato sparecchiare? Dicci Terra!

Terra ti prometto che sapremmo distinguere i diritti dai doveri, ma soprattutto capiremo i dove eri.
Dove eri quando la devastavano, dove eri quando ti chiedeva aiuto. […]

Ti prometto Terra che diventeremo intelligenti. Se perderemo le chiavi di casa ce ne fregheremo perchè avremo il duplicato della porta. Guarderemo la televisione ma non l’accenderemo. Questo faremo.

Rispetteremo il prossimo ma anche quello di ora perchè il prossimo è già troppo tardi. Meglio quello di adesso, ora.

Cambieremo Terra.
Cambieremo unità di misura. Non più in chilometri ma in abbracci.
Questo vogliamo fare Terra, sappilo.[…]

Impareremo dalla chirurgia etica. Ci rifaremo il senno… di 30-40 misure! […]

Terra ci monteremo la testa. Troppa persone escono alla mattina lasciandola sul cuscino.
Montiamocela la testa. Svegli!

La parola purtroppo non esisterà più.
La parola “Hai me” diventerà un monumento artistico all’altruismo disinteressato.
La tua casa è crollata, soffri, sei solo… Tranquillo: HAI ME!

NOI SAREMO LA RISPOSTA A LORO!
AVETE NOI! HAI ME!

Non piangeremo più sul latte versato, cambieremo mucche.

E come diceva un mio amico muratore: “Il buongiorno si vede dal mattone.”
Costruiamoci!

Grazie Terra, tutta la Terra non solo all’Emilia.
Grazie!

Alessandro Bergonzoni